Altötting, la “Fatima della Baviera”, sorge a est di Monaco di Baviera. E’ un luogo di culto che attrae ogni anno migliaia di fedeli che si riversano nella Kapellplatz e girano, in processione, attorno alla Gnadenkapelle al centro della piazza, in cui è custodita la statua miracolosa della Schwarze Madonna (Madonna Nera) chiamata così perché annerita nel corso degli anni dal fumo di migliaia di candele.

La piccola cappella ottagonale della piazza di Altötting è circondata da un portico completamente rivestito di ex-voto e, all’interno, oltre alla venerata statua della Madonna su un altare d’oro e argento circondato da statue di un principe ed un vescovo inginocchiati, si trovano le urne che contengono i cuori di molti sovrani Wittelbach.

Cosa vedere ad Altötting

La piazza è sempre affollatissima e piena di bancherelle che vendono tutto il kitsch dei souvenir a tema. Ma, se si ha la possibilità (o la fortuna) di poterla vedere quando i pellegrini se ne sono andati, può essere ammirata in tutta la sua bellezza.

La Kapellplatz è ampia, circondata da bei palazzi e belle chiese di stili diversi, tra cui la Stifkirche che comprende la Schatzkammer con pezzi pregiati e la St. Magdalene barocca, con una fontana dedicata a Maria davanti alla cappella ed un’altra fontana con la statua del generale Tilly (quello del Meistertrunk di Rothenburg).

Altre cose che meritano di esser viste ad Altötting sono: il presepe meccanico con 130 figurine intagliate nel legno in costante movimento ed il “Panorama“. In una torre ottagonale, uno sfondo di tela riproduce la città di Gerusalemme, i suoi dintorni fino alla crocefissione di Cristo. L’apparecchio multilingue descrive il tutto mentre un lucetta rossa illumina ciò di cui si parla. Una suggestione immensa, ne vale veramente la pena.

Pur essendo una città di impronta religiosa, basta allontanarsi un po’ dalla Kapellplatz e si scopre una cittadina vivace, piena di ristoranti, Biergarten che non solo posti di ristoro per i turisti.

Chiudi il menu