Bayreuth è una piccola città della Baviera dal passato glorioso che ha dato i natali all’immenso musicista Richard Wagner.

In un passato non troppo lontano, mentre Federico II di Prussia regnava a Berlino, sua sorella la malgravia Wilhelmina sognava di portare la sua Bayreuth, la piccola capitale del suo regno agli sfarzi delle corti europee.

Famosa ai giorni nostri per il Bayreuth Festival dedicato proprio alla memoria di Richard Wagner, la città offre molto di più a chi la visita.

Cosa vedere a Bayreuth

La lunga Maximilianstrasse che attraversa il centro storico è tanto larga e spaziosa che gli abitanti la chiamano Markt, adorna di belle fontane e notevoli edifici come l’antica Mohrenapoteke affrescata; essa è delimitata dalla Spittalkirche settecentesca e, all’estremità opposta dall’Altes Schloss rinascimentale, imponente e colorato, ora sede di uffici pubblici, dietro il quale spunta la massiccia torre ottagonale che appartiene alla Schlosskirche e che i margravi potevano salire senza scendere da cavallo.

Il castello fu distrutto da un incendio che, si dice, fosse fatto appiccare proprio da Wilhelmina che potè così far edificare il Neues Schloss nella Ludwigstrasse, in quella che ancora oggi è la più grande zona verde della città con viali, laghetti e costruzioni di notevoli interesse.

Il castello, con sale decorate a stucco di uno sfarzo degno delle grandi regge ospita la Bayreuter Fayencen, collezione di ceramiche, la Staatsgalerie con opere di artisti tedeschi e l’Archäologisches Museum con reperti ritrovati negli scavi del ducato. Nel bellissimo giardino si trova il Deutsches Freimaurer Museum dedicato alla Massoneria.

Proseguendo nel verde della Ludwigstrasse si incontrano il Franz Liszt Museum in quella che fu la casa del compositore e la Haus Wahnfried, dove Wagner visse gli ultimi anni.

La casa presenta di fronte all’ingresso un busto giovanile di Ludwig II, grande benefattore del musicista ed è ora trasformata in museo wagneriano con reperti ed oggetti che gli appartenevano.

Anche per chi non è un cultore di Wagner la casa rappresenta un interessante esempio di casa altoborghese di fine ottocento con mobili ed arredi dell’epoca mentre, nelle cantine è allestito un museo con scenografie e costumi delle opere wagneriane.

Il compositore è sepolto in una tomba molto semplice nel piccolo giardino che circonda la villa accanto a quella della moglie Cosima Liszt e del suo cane.

Ed alla moglie ed ai suoi discendenti si deve la fama mondiale della città che ospita ogni anno il Bayreuth Festival wagneriano nel grande ed architettonicamente discusso teatro dedicato al musicista che si trova alla periferia settentrionale della città.

Sicuramente però il gioiello più prezioso di Bayreuth è il Markgräfliches Opernhaus, considerato uno tra i più bei teatri di corte della Germania. L’edificio abbastanza semplice in stile francesizzante all’esterno ma all’interno manifesta tutto il suo splendore barocco in stucchi lignei dorati e colorati. Eccezionali le decorazioni dei palchi e del palcoscenico e le pitture del soffitto, tutte allegoriche. L’acustica è perfetta.

Ed infine, per chi è alla ricerca di piaceri più “profani”, a nord-ovest del centro cittadino si trova lo stabilimento in cui si produce la birra Maisel e dove si può visitare il museo che mostra il processo di fabbricazione partendo dalla costruzione dei barili.

Chiudi il menu