Il Castello di Schleissheim si trova vicino Oberschleissheim, a circa 24 Km da Monaco di Baviera.

Questa residenza in passato è appartenuta alla nobile casata dei Wittelsbach.

Quello che oggi rappresenta uno dei palazzi più imponenti della Baviera, in origine non era altro che una semplice residenza di campagna, fatta costruire dal duca Guglielmo V nel 1597.

Oggi il complesso residenziale di questa struttura è costituito dall’Altes e dal Neues Schloss, oltre al Castello di Lustheim.

Vecchio castello di Schleissheim e il castello di Lustheim

Come detto in precedenza, il vecchio maniero fu costruito grazie a Guglielmo V nel 1597 e attualmente è sede di una parte del Museo Nazionale Bavarese; l’intenzione del principe elettore con la costruzione del castello di Schleissheim, era quella di rivaleggiare a livello di sfarzosità e grandezza con la ben più conosciuta reggia di Versailles.

Suo figlio Maximilian I, molto più ambizioso rispetto al padre, decise di far demolire l’edificio ultimato da appena 20 anni, per realizzare su progetto di Heinrich Schön il vecchio, una nuova struttura ispirata alle ville italiane.

Il principe elettore Max Emanuel, in occasione delle sue nozze con Maria Antonia, figlia dell’imperatore d’Austria, dette mandato all’architetto Enrico Zucalli di costruire un piccolo casino di caccia in stile tardo barocco all’interno del parco di Lustheim. Oggi in questo luogo si può visitare una meravigliosa collezione di porcellane Meissen del XVIII secolo, quando la manifattura era al massimo del suo splendore.

Il vecchio castello di Schleissheim è stato purtroppo distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale, e ricostruito dopo il 1970 in maniera fedele all’originale.

Nuovo castello di Schleissheim

Le ambizioni politiche del principe elettore Max Emanuel, si concretizzarono nella costruzione del nuovo Castello di Schleissheim realizzato tra il 1701 e il 1704 su progetto di Enrico Zucalli.

Dopo la sconfitta subita dall’esercito tedesco nella Guerra di Successione spagnola, il principe fu costrutto a ridimensionare le sue pretese di grandezza ed alcuni lavori di ampliamento del castello furono interrotti per mancanza di fondi.

Solo nel 1719 vennero ripresi e terminati i lavori; le facciate e le decorazioni delle stanze furono portate a termine da Joseph Effner.

I saloni interni del Castello di Schleissheim sono stati affrescati dai vari Zimmermann (lo stesso artista che ha affrescato anche il Castello di Nymphenburg), uno dei fratelli Asam e Amigoni.

Degni di interesse sono il Vestibül che si trova al pian terreno, la Gartensaal, la Grosse Galerie al primo piano e gli appartamenti dei principi elettori.

Il maniero ospita anche una pinacoteca nella quale sono esposte opere di importanti esponenti del Barocco come i vari Giordano, Saraceni, Van Dyck ma soprattutto Joachim von Sandart e Peter Paul Rubens.

Il parco del castello fu realizzato in stile barocco; nel 1684 Zucalli avea già fissato la struttura di base con i canali e su questo concetto, Dominique Girard, realizzò tra il 1715 e 1726, un sontuoso parterre con sculture, giochi d’acqua e aiuole decorative.

A Oberschleissheim, una volta terminata la vostra visita al castello, non perdetevi l’occasione di visitare anche una delle sedi distaccate del Museo della scienza e della tecnica di Monaco: il Flugwerft Schleissheim interamente dedicato alla storia dell’aeronautica.

Come raggiungere il castello di Schleissheim

Indirizzo: Max-Emanuel-Platz 1, 85764 Oberschleissheim

Si può raggiungere il Castello di Schleissheim anche con la Metropolitana S1 fermata “Oberschleißheim”

Chiudi il menu