Pane bavarese

pane bavarese

Cosa sarebbe Monaco di Baviera senza il pane bavarese?

È praticamente impossibile passeggiare per il centro storico senza imbattersi nell’inebriante profumo del pane bavarese appena sfornato.

Il pane, insieme alle birre di Baviera, è l’alimento che caratterizza maggiormente le tavole tedesche, tanto da diventare una vera e propria tradizione culinaria.

A Ulm, nel quartiere storico di Salzstade, venne fondato nel 1955 come primo museo del suo genere, il museo dedicato alla cultura del pane bavarese. Macchinari per la mietitura del grano antichi e moderni, macine per la farina, arte della panificazione; tutto questo e altro ancora è ciò che si può trovare nelle sale allestite su iniziativa dell’imprenditore Willy Eiselen.

Da sempre il pane è stato un’alimentazione completa, un pasto che sazia tipico degli ambienti rurali, un’alimentazione naturale per i tempi duri; serviva da ristoro ai contadini durante la mietitura dei campi.

Uno dei piatti più ricercati della cucina bavarese è senz’altro la Brotsuppe, La zuppa di pane bavarese.

Nata come piatto semplice della tradizione locale, durante i giorni migliori si era soliti aggiungere alla zuppa, patate, salsiccia di fegato e formaggio, e per dare più sapore, erbe e spezie.

Oggi è un’immancabile coccola durante le fredde serate invernali, quando ci si ritrova con avanzi di pane secco, una tazza di latte caldo e una gran voglia di sentirsi in famiglia.

I bavaresi, veri artisti della panificazione, hanno creato numerosi tipi di pane, e, se si vuole entrare a far parte della cultura tedesca, bisogna assaggiarne assolutamente un pezzo!

Il più famoso pane bavarese, sia per gusto che per forma, è sicuramente il Brezel: il pane acciambellato cosparso di gemme di sale, che può essere un veloce spuntino durante lo shopping per il centro storico, oppure può accompagnare boccali di birra durante la sosta ai tipici giardini della birra.

Non mancherete di certo all’assaggio dei fantastici Laugenbrezeln, panini di svariate forme prodotti con lo stesso impasto lievitato del brezel e cotti col medesimo procedimento. Essi fanno foggia di sé nelle panetterie bavaresi; di forma allungata, tipo piccoli salsicciotti, a sfera, con intagliati disegni geometrici, a volte ricoperti da formaggio fuso, con la crosta croccante, lucida e dorata, pronti per uno spuntino veloce.

I panini bianchi semplici, quelli tondi e croccanti tipo rosette, sono chiamati Semmeln in tutta la Baviera.

Di questi esiste anche una variante, il Kaisernsemmeln, il panino dell’imperatore, fatto con farina di frumento e l’aggiunta di latte, facilmente riconoscibile per il taglio tipico arcuato sulla superficie.

Tipologie di Pane bavarese

Altri panini sono prodotti con l’aggiunta di svariati ingredienti quali semi di papavero, cipolle e sesamo che li rendono assai gustosi e saporiti e sono chiamati più generalmente Brotchen.

Il Roggenbrot o Schwarzbrot, il pane bavarese nero di segale, viene preparato con pasta fermentata, lavorato con farina di segale e a volte farina di frumento. Il suo gusto è forte, molto aromatico e leggermente acidulo. Ottimo per accompagnare la weissbier.

Il Weizenbrot, il pane di frumento, è preparato con l’aggiunta di latte, grasso e zucchero. La sua crosta è marrone-dorata, l’interno è bianco morbido, adatto per la zuppa.

Il Mischbrot, il pane misto, è preparato con farina di frumento e segale in percentuali variabili, si avvale di lievito di birra e pasta madre. È uno dei pani più diffusi.

Il Vollkorn e lo Spezialbrot, è un pane bavarese integrale e speciale. È caratterizzato da tipi di farina, ingredienti e tipi di cottura assai diversi. Generalmente prodotto con farina integrale di segale, frumento, macinato fine e grezzo. Il pane speciale invece si avvale di ingredienti tipo farina di avena, semi di lino e di sesamo, spezie aromi e cipolle arrosto. Il sapore ottenuto è altrettanto vario, dall’acidulo all’aromatico.

Le panetterie bavaresi si prendono cura del cliente allestendo una piccola zona del locale adibita al consumo del pane appena acquistato.

Durante la merenda di mezzogiorno, il pane bavarese sostituisce egregiamente la nostra pasta, con l’aggiunta di formaggi, morbidi e cremosi, salumi, oppure verdure sottaceto e fresche.

Durante la cena, invece, il pane è per lo più sostituito da patate, preparate in svariati modi, che accompagnano piatti più sostanziosi, carne arrosto o alla brace, con contorni di verdure fresche, quest’ultime consumate abitudinalmente all’inizio del pasto.

Non rimane che augurare a tutti di ritrovarsi di fronte una bella pagnotta di pane bavarese accompagnata da un tipico formaggio morbido alpino… Mahlzeit!




Booking.com

Previous Post
Next Post