Le 8 migliori escursioni da Monaco di Baviera

escursioni monaco di baviera

La Baviera, dal punto di vista naturalistico, è un vero e proprio paradiso in terra: foreste che si estendono a vista d’occhio come la Frankenwald, le Alpi del Berchtesgaden che di per sé costituiscono uno spettacolo nello spettacolo oltre alla Fünfseenland, la regione dei grandi laghi alpini disseminati nella regione.

In questa situazione idilliaca, è possibile vivere la natura in maniera decisamente attiva: qui potrete fare diverse escursioni, praticare le scalate nella valle dell’Altmühltal, pedalare lungo la parte bavarese del Danubio e tanto altro ancora.

Oggi facciamo un giro attraverso le meraviglie che si trovano appena fuori la città di Monaco di Baviera: visiteremo 8 spettacolari miracoli della natura tra laghi incontaminati e cime alpine innevate, facilmente raggiungibili dalla città con i mezzi pubblici.

Queste escursioni giornaliere si possono fare in qualsiasi periodo dell’anno e siamo sicuri che vi lasceranno piacevolmente sorpresi.

Lago Starnberg, tra castelli e gite in barca

lago di starnberg monaco baviera

Il lago Starnberg si trova a soli 30 minuti di metro da Monaco di Baviera e rappresenta il secondo lago più esteso della Baviera nonché il preferito dalla maggior parte dei monacensi.

Immergetevi nelle sue limpide acque oppure noleggiate una barca e navigate lungo l’intero suo perimetro; vi farà bene anche una bella passeggiata sul lungolago con annessa visita alla settecentesca chiesa di St. Josef.

Sicuramente, un giro del lago in battello è una scelta molto azzeccata durante la stagione estiva anche perché il percorso prevede una sosta alle famose cittadine di Possenhofen e Berg, il luogo in cui morì il re Ludwig II.

Nel castello di Possenhofen invece, è cresciuta la tanto amata principessa Sissi.

Bad Reichenhall: un salto alle terme alpine della Baviera

bad reichenhall germania
Foto: https://blog.berchtesgadener-land.com

Se volete trascorrere una giornata in una delle città termali più amate dai bavaresi, Bad Reichenhall è sicuramente quello che cercate: gli scenari mozzafiato, i pendii scoscesi delle Alpi bavaresi, i boschi sempreverdi che la circondano e le incontaminate acque glaciali che la dipingono, rendono questo paesino una meta ambita per gli abitanti della Baviera.

Famosa per le miniere di sale risalenti al XII secolo, qui potete rilassarvi e godere delle proprietà curative delle acque dei vari centri termali disseminati in tutto il paese.
Se tutta questa tranquillità non fa per voi e avete bisogno di un po’ di adrenalina, visitate il Kurgarten all’interno del quale troverete un casinò e una tipica birreria bavarese collocata nel parco.

Sicuramente resterete sorpresi dalla storia della città se visiterete le vecchie saline.

Lindau am Bodensee: tutto il fascino del lago di Costanza

lindau germania
Foto: Mic-pic/Flickr

Lindau è una graziosa città situata sulle incantevoli acque del lago di Costanza, noto in Baviera come il Bodensee.

Meta ideale per gli amanti del sole, delle escursioni in barca a vela e del nuoto, una visita a questo piccolo centro vi risulterà davvero gradevole: nel porto potrete ammirare il Mangturm, il faro risalente al XIII secolo oltre a un’imponente statua del leone bavarese posizionati uno di fronte all’altro, con il leone che guarda il faro quasi a fargli da sentinella.

I periodi migliori per visitare Lindau sono soprattutto l’estate, quando andare in barca per il lago è un assoluto piacere, e l’inverno quando al porticciolo turistico organizzano il tipico mercatino di Natale.

Berchtesgarden: alla scoperta del nido dell’aquila di Hitler

berchtesgarden baviera

Il nido dell’aquila di Hitler – Kehlsteinhaus – è sicuramente la maggior attrazione di Berchtesgarden, tuttavia non è l’unica attrazione turistica da visitare. Vi rapiranno gli scorci alpini da togliervi il fiato, vi meraviglierà anche la Schlossplatz, la piazza del castello, con il suo scenario da cartolina ed un giro al lago Konigssee vi lascerà di sicuro senza parole.

Il Königliches Schloss Berchtesgaden in origine fu un antico e austero monastero per poi diventare la residenza estiva dei Wittelsbachs, oggi invece è aperto al pubblico.
Piccolo consiglio non richiesto: siccome da queste parti fa freschetto anche d’estate, portatevi un maglioncino o una felpa.

Chiemsee, il mare della Baviera

chiemsee baviera

Un viaggio indimenticabile su un treno a vapore vi condurrà al molo di Stock-Hafen: qui vi troverete ad esplorare il lago più grande della Baviera che si estende fino a nord delle Alpi.

In questo fantastico lago emergono tre isole: la Frauenchiemsee, l’isola delle donne, una piccola isola che ospita un antico convento femminile, la Herreninsel, più grande e più conosciuta dell’altra e, per ultima, la disabitata isola di Krautinsel, l’isola delle erbe, chiamata così perché fin dal medioevo veniva utilizzata per la coltivazione delle erbe medicinali.

La maggior parte dei turisti preferisce visitare la Herrenninsel, chiamata così perché qui si erge un ex monastero agostiniano poi divenuto il palazzo di re Ludwig II di Baviera; mai completato, fu abitato dal re solo per nove o dieci notti prima di morire annegato a soli 40 anni.

Nella costruzione di questo sontuoso palazzo, il re cercò di emulare tutta la sontuosità di Versailles.

Garmisch-Partenkirchen e lo Zugspitze

Nella piccola città di Garmisch-Partenkirchen si trovano alcune tra le piste da sci più famose della Germania; già utilizzate nei giochi olimpici invernali del 1936, qui potrete sciare felici per chilometri e chilometri tra discese e sci di fondo.

La città sorge nella valle ai piedi dello Zugspitze, la vetta più alta della Germania con i suoi quasi 3000 metri di altitudine.

Sappiate anche che in questo luogo avrete la possibilità di sorseggiare una birra al Münchner Haus, il Biergarten più alto del mondo, un motivo in più per fare una sosta ed ammirare gli incredibili panorami alpini che la natura offre.

Mittenwald, le più belle case affrescate della Baviera

mittenwald baviera

Patria di foreste, montagne e musica, questa affascinante località è situata lungo il confine austriaco. La gloria di quest’incantevole cittadina è dovuta al lavoro del maestro Matthias Klotz, che ha reso famosa Mittenwald per l’arte liutaia, appresa nelle botteghe italiane e importata qui nel 1684.

Nel Geigenbaumuseum, allestito nella casa natale di Klotz, è possibile apprezzare i capolavori prodotti dai maestri bavaresi e capire il processo di produzione di questo magico strumento.

Un altro motivo per cui Mittenwald è famosa sono le sue case dipinte con la tecnica dei luftmalerei, la pittura ad aria.

Passeggiate per le vie fiabesche come in una delle storie dei fratelli Grimm oppure risalite la montagna del Karwendel in mountain bike o funivia.
Qui troverete vette meno impressionanti rispetto a quelle di Garmisch-Partenkirchen, ma non per questo meno belle.

Lago Ammersee: vivi una favola tra le escursioni da Monaco di Baviera

lago ammersee monaco
Foto: P. Rogondino

Il lago di Ammersee è molto più tranquillo rispetto a quello di Starnberg, pur offrendo le stesse attrazioni: oltre agli sport acquatici e alle piccole crociere, i turisti possono visitare i parchi archeologici, fare escursioni nei boschi oppure salire fino al monastero Kloster Andech.

Località non molto conosciuta dai turisti stranieri ma frequentata molto dai tedeschi per fuggire dalla frenetica vita della città, il lago Ammersee saprà offrirvi la quiete che cercate rispetto alla più vivace Monaco di Baviera.

In conclusione, si potrebbe dire che, ogni località nei dintorni di Monaco di Baviera merita una visita non solo per le meraviglie naturali che solo qui potrete incontrare ma anche per vivere le atmosfere da favola dei numerosi borghi ricchi di storia e arte.

 



Booking.com

Previous Post
Next Post