Freising, l’antica Frisinga e la birra Weihenstephan

freising monaco

Freising – in italiano Frisinga -è una città a nord da Monaco di Baviera che ha conservato ancora oggi il suo tradizionale fascino da città mercantile medioevale.

Per circa 1000 anni Freising fu un importante centro commerciale, culturale e spirituale di tutta la Baviera meridionale per due semplici motivi: il primo è che si trovava lungo la via del sale e quindi fu favorita negli scambi commerciali, il secondo è che in questa città, nel 739 d.C., fu fondata una delle più antiche diocesi di tutta la Germania.

Cosa vedere a Freising

A testimonianza del suo glorioso passato, oggi Freising offre una serie di opere architettoniche concentrate nella sua affascinante altstadt (centro storico) e attorno alla Lehrberg, la collina dell’insegnamento, meglio conosciuta come Domberg in quanto proprio su questa collina sorge il Duomo di Freising (1205) che domina la città dall’alto delle sue due torri gemelle.

Il Duomo della città è intitolato a S. Maria e S. Korbinian; semplice nell’aspetto esteriore, al suo interno il Duomo presenta tutta una serie di stucchi e affreschi barocchi opera dei fratelli Asam; non perdetevi la cripta (dove riposano le spoglie di S. Korbinian) e la sala principale della Dombibliothek.

All’esterno del Duomo della città potrete anche visitare la Residenz e il Diözesanmuseum.

La birra Weihenstephan, la più antica al mondo

Freising è molto conosciuta inoltre perché sulla collina di Weihenstephan si trova la più antica fabbrica di birra del mondo, fondata nel 1040 dai monaci benedettini ed oggi di proprietà statale. Se volete sorseggiare un buon boccale di birra accompagnato dai piatti tipici della cucina bavarese, fermatevi al ristorante annesso alla fabbrica e non ve ne pentirete.

Per concludere, vi raccontiamo anche una leggenda molto conosciuta su questo luogo: qui si narra che ai primi del ‘700, S. Korbinian, il primo vescovo della città, durante un suo viaggio a Roma fu attaccato da un orso il quale gli uccise il cavallo.

Il vescovo invece di essere sbranato a sua volta, riuscì ad ammansire l’orso e, caricandolo dei suoi bagagli, si fece condurre fino a Roma. Questo spiega perché il simbolo della città è l’orso con in groppa un fardello.

Se non siete venuti a Monaco di Baviera in auto, niente paura, la città si può raggiungere agevolmente con la S-Bahn, linea S1 fermata “Freising”.

Come arrivare a Frisinga




Booking.com

Previous Post
Next Post