Cosa vedere a Garmisch-Partenkirchen

garmisch-partenkirchen

Garmisch-Partenkirchen, la piccola cittadina della Germania a un’ora da Monaco di Baviera e Innsbruck, è una delle destinazioni turistiche più frequentata durante tutto l’anno; situata ai piedi delle Alpi bavaresi, è soprattutto conosciuta non per gli sport invernali, altresì per aver ospitato i giochi olimpici invernali del 1936 e i Campionati Internazionali di sci alpino nel 1978 e nel 2001.

E’ interessante conoscere la storia di questa città che risale al XV secolo d.C., quando Partanum era una tappa importante per il traffico commerciale tra Venezia e Augusta.

La valle del Loisach, in cui sorge la città di Garmisch-Partenkirchen, è circondata da maestose vette: a nord dal Kramer e dal Wank; a sud dall’imponente gruppo del Watterstein di cui fanno parte il Kreuzeck, l’Alpspitze e il Deitorspitze; dal Grosser Waxenstein e infine dalla cima più alta della Germania lo Zugspitze che arriva fino a 2.962 metri di altitudine.

Abbiamo scritto per voi un elenco su cosa vedere a Garmisch-Partenkirchen.

Cosa vedere a Garmisch-Partenkirchen

Garmisch-Partenkirchen offre la possibilità la maggior parte dell’anno, di praticare ogni tipo di sport invernale, grazie ai suoi 60 Km di pista, il palaghiaccio, lo stadio olimpico con il trampolino per il salto con gli sci.

Le possibilità di svago sono innumerevoli anche durante l’estate. Ci sono infatti numerosissimi percorsi e sentieri, per passeggiate a piedi o in mountain bike che rendono la città e i dintorni, una destinazione ricca di fascino quindi anche durante la bella stagione, quando i turisti possono approfittare per fare lunghe passeggiate e respirare aria pulita.

Zugspitze: la vetta più alta della Germania

zugspitze garmisch partenkirchen

Lo Zugspitze con i suoi 2962 metri di altitudine, è la cima più alta della Germania nonché la meta più frequentata dagli sciatori e dagli amanti della montagna provenienti da tutta Europa.

Lo Zugspitze offre numerose piste sciistiche da quelle più lineari e semplici per i dilettanti a quelle più impegnative per i più esperti, oltre che a paesaggi e viste spettacolari sulla natura circostante.

La sua controparte pianeggiante chiamata Zugspitzplatt è nota per le sue grotte e i ghiacciai.

Sapevate che su questa montagna si trova la Münchner Haus, il Biergarten più alto del mondo?

Booking.com

Sport invernali: l’eredità olimpica di Garmisch-Partenkirchen

Grazie alle giochi olimpici invernali del 1936, Garmisch-Partenkirchen ha guadagnato il posto come la migliore destinazione sportiva invernale d’Europa.

Molti degli edifici costruiti in occasione delle olimpiadi del 1936 sono ancora in uso, uno fra tutti lo Stadio Olimpico ancora utilizzato per la stagione sciistica durante le competizioni internazionali e locali.

Gli appassionati di pattinaggio possono volteggiare liberamente nell’Ice Stadium usato durante le medesime olimpiadi; qui si tengono giornalmente lezioni di pattinaggio artistico ma si può utilizzare per il pattinaggio libero e vanta anche una pista per il curling.

In inverno sono disponibili piste di pattinaggio a cielo aperto sui laghi ghiacciati.

Le Gole di Partnach

Per visitare le spettacolari Gole del fiume Partnach, basta spostarsi di soli 3 km a sud-est di Garmisch-Partenkirchen.

Lunga 720 metri e profonda oltre 80 metri questa gola rocciosa chiamata Partnachklamm è ancora più suggestiva esplorarla d’inverno in quanto arricchita da enormi formazioni di ghiaccio che si aggrappano alle pareti rocciose.

Altra meraviglia del luogo è la gola di Hollentalklamm a soli 6 km da Garmisch-Partenkirchen, costeggiata da una varietà di sentieri che portano fino a 1045 metri di altitudine, tra cui una pista che può essere percorsa tra tunnel e ponti fino ad arrivare nella parte finale della suddetta gola.

La città natale di Michael Enden

Questa pittoresca cittadina, con le sue case antiche come quelle della deliziosa Fruhlingstrasse, è situata sulle rive del fiume Loisach che scorre per 114 km dall’Austria fino a qui.

Attraverso una passeggiata lungo le vie di Garmisch-Partenkirchen, arriverete alla Kongresshaus, nel centro cittadino, situata nel Kurpark di Micheal Ende e chiamata così in onore del più famoso narratore tedesco del ventesimo secolo.

Ricordate la sua opera cinematografica senza pari “The Neverending Story”? Bene, avete capito di chi stiamo parlando.

Escursioni alla Casa del Re

Una delle dimore di caccia del Re Ludwig II chiamata “Casa del Re” si trova a Schachen, a tre ore di cammino da Garmisch-Partenkirchen.

Questa piccola struttura in legno simile ad uno chalet svizzero era uno dei rifugi preferiti dal Re e fu costruita tra il 1869 e il 1872.

Al piano inferiore dell’edificio si possono ammirare i cinque salotti con incantevoli pannelli in legno, mentre al piano superiore si trova la splendida sala turca con fantastiche vetrate colorate,adornata da ricchi ricami e fantasiosi lampadari.

Il centro storico di Partenkirchen

garmisch partenkirchen baviera

Partenkirchen è situata nella parte orientale di Garmisch-Partenkirchen e si estende tra il fiume Partnach e le montagne Wank.

Questa parte della città merita una visita: i punti più interessanti includono l’affascinante municipio – Rathaus – risalente al 1935; a soli 15 minuti a piedi nella parte superiore della città invece troviamo invece i giardini di St. Anton e la chiesa di San Antonio del 1704 con meravigliosi dipinti sul soffitto.

Di qui si possono ammirare fantastici panorami della zona Alpina circostante, come quello che si vede dalla Florianplatz sul massiccio dello Zugspitze.

Viaggiare verso le montagne

Un modo divertente per visitare le fantastiche vette della zona è utilizzare la rete di ascensori e cabinovie come la Hausbergbahn che percorre la Hauberghohe per 1338 metri.

Un altro percorso interessante è la Kreuzeckbahn che viaggia sul Kreuzeck a 1650 metri offrendo una vista spettacolare del vicino Alpspitze.

Da Partenkirchen i visitatori possono prendere la funivia Wankbahn che risale per 3000 metri fino alla stazione superiore sulla Wank a 1755 metri di altitudine.

L’Eckbauerbahn parte invece dallo Stadio Olimpico e sale fino all’Eckbauerhohe a 1236 metri.

Villa di Richard Strauss

Richard Strauss trascorse 40 anni della sua vita a Garmisch-Partenkirchen.

La sua villa in stile liberty del 1908, oggi è sede di un museo dedicato appunto alle sue opere.

La struttura è divisa su due piani ed è particolarmente pittoresca: possiede infatti una torre a bovindo dalle tipiche finestre ad arco e una facciata in gesso e pietra molto piacevole.

La piazza pubblica della città è stata chiamata con il suo nome per onorare la memoria del grande compositore.

Ogni anno, all’inizio di Giugno, si tiene il festival di Richard Strauss.

Questo festival che dura cinque giorni da luogo ad aventi che includono concerti orchestrali e da camera, rappresentazioni canore accompagnate da pianoforte e infine conferenze relative al grande musicista.

Villaggio di Grainau

grainau garmisch partenkirchen

Il villaggio di Grainau sorge in un parco ai piedi del Waxenstein a sud ovest di Garmisch-Partenkirchen.

E’ una zona panoramica tipica della Baviera con viste che coprono il Waxenstein e il Riffelwand sullo Zugspitze, la vetta più alta delle Alpi Bavaresi.

Museo regionale Werdenfels

Questo incantevole museo inaugurato nel 1895 sulla Ludwigstrasse è collocato in un’antica casa mercantile del XVII secolo.

Il museo mostra una collezione di numerosi reperti archeologici locali, manufatti, oggetti religiosi, maschere di carnevale, arte popolare e arredi antichi. Di particolare interesse sono le mostre legate al 700.

Previous Post
Next Post