La Haus der Kunst, in lingua italiana “Casa dell’Arte”, può essere considerata una via di mezzo tra un museo d’arte classica ed un centro espositivo di arte moderna.

Si trova nel centro storico di Monaco di Baviera, sulla Prinzregenstraße, ed esattamente nella zona meridionale dell’Englischer Garten.

Questo museo fu costruito negli anni della dittatura del movimento nazista e usato come strumento di propaganda per il Nazionalsocialismo, con l’obiettivo di utilizzare l’arte per diffondere gli ideali del regime tanto caro ad Adolf Hitler.

Non a caso, originariamente, si chiamava “Haus der Deutschen kunst”, a voler sottolineare che quella esposta era autentica arte tedesca.

Qualcuno, con la fine del nazismo, pensò di demolire questa struttura, portando con sé ancora il ricordo di quegli anni bui.

Oggi però rappresenta un monumento capace di unire la memoria storica e l’arte bavarese e internazionale, una vera istituzione per Monaco di Baviera e per tutti i tedeschi.

Storia della Haus der Kunst

La Haus der Kunst vide l’inizio dei lavori nel 1934, su volontà di Adolf Hitler, per sostituire il palazzo del ghiaccio del giardino botanico distrutto da un incendio nel 1931.

Fu proprio il Führer infatti a posare la prima pietra, mentre il progetto fu affidato all’architetto di punta del regime nazista, Paul Ludwig Troost. Si dovette però attendere qualche anno prima dell’apertura al pubblico.

L’inaugurazione avvenne infatti nel 1937 con una mostra di arte di propaganda, organizzata da Heinrich Hoffmann (fotografo ufficiale del regime) e da Joseph Gobbels, il ministro della propaganda nazista.

Il nome della mostra inaugurale, “ Groẞe Deutsche Kunstausstellung” (la grande esposizione dell’arte tedesca), osannava l’arte tedesca stessa, considerata dai nazisti l’unica autentica.

Parallelamente a questa mostra, il giorno seguente, in alcuni locali vicini alla Haus der Kunst, venne organizzata la mostra dell’Arte Degenerata: si trattava di una mostra che intendeva deridere e diffamare tutti quegli artisti non allineati con il regime nazista, tra cui Marc Chagall, Otto Dix e Wassily Kandinski solo per citarne alcuni.

Dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, con la caduta del Nazismo e la morte di Hitler, l’Haus der Kunst fu acquisita dall’esercito americano e rinominata dagli stessi “P1”, prendendo il nome dall’abbreviazione del suo indirizzo.

Dal 1950 il museo ospita solo importanti mostre temporanee internazionali, come una specie di rivincita contro i fantasmi del passato.

Prezzo dei biglietti della Haus der Kunst

Per visitare la Haus der Kunst, esistono diversi tipi di biglietti. Molto pratica è l’abbonamento annuale, che offre l’accesso a tutte le esposizioni e ai tour pubblici guidati. Il prezzo è di 50€ . Per tutte le ulteriori informazioni del caso occorre visitare il sito ufficiale.

Se invece volete acquistare un biglietto giornaliero il prezzo intero è 14€, ridotto 10€.

Per i ragazzi under 18 e gli studenti, il prezzo dell’ingresso è di soli 5€, mentre i bambini di età inferiore ai 12 anni entrano gratis.

Esiste anche la possibilità del biglietto famiglia giornaliero pari a 24€.

Sono previsti inoltre biglietti a prezzi speciali per le scuole.

Discoteca P1

A Monaco di Baviera di certo non mancano locali notturni dove poter passare serate in compagnia e far tardi la notte. Ma se state cercando un locale davvero esclusivo, la discoteca P1 è quella che fa per voi.

Situata nel seminterrato dell’Haus der Kunst, è la discoteca più famosa della città.

Sempre affollatissima, è considerata la discoteca d’élite, essendo frequentata soprattutto da calciatori, modelle, imprenditori ed altri vip.

All’esterno il locale si presenta molto elegante, con colonne e decorazioni di classe.

L’interno è sobrio e accogliente, suddiviso in diverse sale tra cui pizzeria, bar, sale da ballo e zone tavoli.

La discoteca P1 può contenere fino a 9000 persone ed è aperta tutti i giorni.

Per i turisti spesso l’ingresso è qualcosa di inarrivabile date le lunghe code di attesa, i costi e la fiscale richiesta di un abbigliamento appropriato. Vale la pena però provare a farci una capatina!

Come arrivare alla Haus der Kunst

Per raggiungere la Haus der Kunst si può prendere la metro U6 e scendere ad Odeonsplatz. Da qui si dovrà proseguire a piedi per una decina di minuti attraverso l’Hofgarten.

In alternativa, sarà possibile prendere il treno S8 e poi il bus 100, oppure il tram 18 e sempre il bus 100 con fermata Prinzregenstrasse.

COSA VEDERE VICINO LA HAUS DER KUNST

museo nazionale bavarese

Museo Nazionale Bavarese

Al Museo Nazionale Bavarese – Bayerisches Nationalmuseum in tedesco – al contrario di quello che ci si potrebbe aspettare, non troverete nessuna esposizione di oggetti appartenenti al folclore regionale, bensì vi imbatterete in una esposizione di arte, arte popolare e arti decorative che illustrano l’evoluzione del gusto artistico europeo in un arco temporale che va dal primo Medioevo fino a tutto il Novecento.

surf monaco baviera

Dove fare surf a Monaco

Fare surf a Monaco di Baviera è un’esperienza assolutamente da vedere e, per i più esperti, da provare! Nella mia vita ho visto tante cose strane, ma mai mi sarei immaginato di vedere ragazzi andarsene in giro per la città con una tavola da surf sotto braccio o gente di tutte le età pedalare in bici con in dosso la muta… in un centro abitato che per di più si trova quasi a 500 metri SOPRA il livello del mare!

Chiudi il menu