Kelheim, in Baviera, è un piccolo comune di circa 15.000 abitanti. Qui, le acque dell’Altmühl, il suo fiume principale, sfociano in quelle del Danubio dando vita a uno spettacolo naturale di grande interesse.

Questo spettacolo della natura porta il nome di “Donaudurchbruch“, le caratteristiche gole del Danubio, site tra Kelheim e la bella abbazia di Weltenburg.

Il modo migliore per godere del panorama che le gole del Danubio vi offriranno, è quello di farsi una bella escursione in battello partendo da Kelheim.

Queste barche, solcano il fiume diverse volte al giorno, attraversando il tratto delle gole fino a raggiungere l‘abbazia benedettina.

Cosa vedere a Kelheim

L’abbazia di Weltenburg, la più antica abbazia della Baviera, è ubicata in una posizione molto particolare: la sua struttura fu costruita a ridosso del fiume, circondata dalla generosa natura della Baviera.

Se arrivate fin qui, non perdetevi l’occasione di assaporare l’ottima birra scura Weltenburger Klosterbier, prodotta dai monaci benedettini in quello che è il più antico birrificio d’abbazia del mondo, dove si produce la birra seguendo la ricetta originale dei monaci risalente al lontano 1058.

Sempre a proposito di Kelheim, l’attrazione turistica più importante della città è senza dubbio la Befreiungshalle, la “sala della liberazione”; si tratta di un monumento in stile neoclassico costruito a memoria delle vittorie tedesche durante le guerre napoleoniche.

Questo imponente edificio alto 59 metri fu costruito nel 1863 sulla Michaelsberg in uno stile simile a quello dell’antica Roma.

Costruito a forma circolare, questa struttura commemora le guerre della liberazione tedesca del 1813-15.

All’interno, si possono ammirare 34 dee della vittoria, oltre a importanti iscrizioni di Ludwig I, mentre i contrafforti della facciata sono adornati con 18 statue che commemorano le 18 tribù tedesche.

Il bello di questo monumento è che si trova su una collina e sembra quasi dominare l’intera vallata con la sua solennità.

Chiudi il menu