I Knödel tedeschi, in italiano canederli, sono un piatto tipico della tradizionale cucina bavarese, tedesca, austriaca e altoatesina.

Questi non sono altro che gnocchi composti da un impasto di pane raffermo, latte e uova; a volte, per dargli più sapore, gli si aggiunge speck e cipolle oppure vengono amalgamati con formaggio e prezzemolo.

In quest’ultimo caso, parliamo dei buonissimi käseknödel.

Nella tradizionale gastronomia tedesca, i knödel vengono serviti come primo piatto oppure come contorno accompagnano un sostanzioso piatto di carne arrosto.

Qui a Monaco sono conosciuti anche come semmelknödel.

Ad essere precisi, in città non vanno tanto i canederli fatti col pane raffermo quanto i canederli di patate,  buoni anche questi, soprattutto con la salsa ai funghi.

Per quanto riguarda la ricetta dei canederli, possiamo dire che questa è una ricetta molto antica della tradizione bavarese che viene tramandata da tempo, di casa in casa, di generazione in generazione.

Di seguito vi proponiamo la nostra ricetta dei knödel allo speck:

Ricetta dei Knödel

Gli ingredienti per preparare i canederli tedeschi sono molto semplici e costano poco:

  • 250 gr. di pane raffermo (le rosette vanno benissimo – e ricordatevi di tagliarle a dadini piccoli di mezzo centimetro)
  • 150 gr. di Speck (lo speck dell’Alto Adige è il migliore – tagliato a dadini di 2 o 3 mm)
  • 250 ml. di latte
  • 2 uova fresche
  • ½ cipolla tritata finemente
  • 40 gr. di farina
  • 2 cucchiai di prezzemolo tritato
  • 1 cucchiaio di erba cipollina tritata
  • 1 cucchiaio di burro
  • Sale e pepe quanto basta
  • Noce moscata
  • Olio extravergine di oliva
  • Brodo di carne (2 litri)

Preparazione dei knödel allo speck

  1. Mettete in una ciotola il pane raffermo tagliato a dadini, aggiungete le due uova sbattute, un pizzico di sale e pepe, ed il latte per ultimo. Mescolate ben bene e lasciate riposare il composto per due ore coprendo la ciotola con un tovagliolo. In queste due ore, a intervalli regolari, date una mescolata al composto. Ricordatevi che il pane deve assorbire il composto senza spappolarsi.
  2. Tagliate a dadini lo speck e la cipolla, e preparate in una padella un soffritto con il burro e l’olio extravergine di oliva. Quando il soffritto si sarà raffreddato, amalgamatelo con il pane raffermo e aggiungete il prezzemolo e l’erba cipollina tritati, la noce moscata e la farina.
  3. Mescolate con attenzione il composto e coprite il recipiente per almeno mezz’ora in modo tale che gli aromi si fondano per dare ai knödel il loro tipico sapore.
  4. Passata una mezz’ora buona, formate con l’impasto dei canederli delle palle del diametro di 6-8 cm.
  5. Una volta formati tutti i knödel, fateli rotolare in un piatto di farina fino a ricoprirli del giusto spessore.
  6. Preparate il brodo di carne e immergeteci i canederli per almeno 15 minuti ciascuno cuocendoli a fiamma abbastanza bassa.
  7. Quando riemergeranno dal brodo, i vostri knödel saranno pronti.

Guten appetit!

Chiudi il menu