Monaco di Baviera è un cocktail di luoghi amati, opulente chiese barocche e musei di fama internazionale.

Il Kunstareal ad esempio, è un insieme di musei e pinacoteche con così tanti capolavori che è difficile capire da dove incominciare la propria visita.

Pensate che la città ha più musei e gallerie d’arte di quanto qualsiasi visitatore possa sperare di vedere in un mese.

Gli oltre 80 musei di Monaco di Baviera spaziano da enormi strutture moderne con ricche collezioni di antichità e opere d’arte fino ai piccoli musei che si concentrano su un unico tema, come ad esempio quello sulla storia della patata.

Le ragioni di una così vasta selezione di musei e pinacoteche hanno a che fare con le inestimabili collezioni d’arte dei Wittelsbach, la casata imperiale che governò la Baviera fino al XX secolo.

Per agevolare le vostre vacanze, abbiamo scritto per voi un elenco dei 10 migliori musei di Monaco di Baviera:

Alte Pinakothek, il top tra i musei di Monaco di Baviera

alte pinakothek monaco

Risalente al 1836, l’Alte Pinakothek è una delle gallerie d’arte più antiche del mondo. Il design neorinascimentale del museo sarebbe diventato un modello per le gallerie d’arte che si svilupparono a Bruxelles, Roma e San Pietroburgo. Il più importante tra i musei di Monaco di Baviera fu ordinato dal Re Ludwig I al fine di ospitare la collezione d’arte della dinastia Wittelsbach, fondata dal duca Guglielmo IV nel 1500. Oggi nel museo ci sono oltre 800 dipinti tedeschi, francesi, olandesi, fiamminghi, italiani e spagnoli dal 1200 al 1800, di qualità superlativa. Gli artisti più famosi dell’Alte Pinakothek sono Peter Paul Rubens, Albrecht Dürer e van Dyck, tutti rappresentati da più dipinti. Oltre a questi, non possono mancare i vari Leonardo da Vinci, Tiziano, Hans Baldung Grien, Hieronymous Bosch e Rembrandt solo per citare alcuni dei tanti nomi prestigiosi che incontrerete.

Museo Residenz, la residenza dei Wittelsbach

residenz monaco di baviera

Quello che era iniziato come un castello del XIV secolo ai margini settentrionali della città per la dinastia dei Wittelsbach, nel corso dei secoli è diventato un complesso di meravigliosi palazzi composto da dieci cortili e ben 130 stanze. Successivamente, principi, duchi e imperatori hanno apportato delle grandi modifiche architettoniche al Residenz trasformando lo stile rinascimentale in barocco, rococò e infine neoclassico. Date le dimensioni del palazzo e la ricchezza dei tesori custoditi, questa reggia tra i musei di Monaco di Baviera è uno spettacolo da visitare diverse volte, se potete. Non perdete per nessun motivo il cortile rinascimentale italiano, l’Antiquarium riccamente decorato e la galleria barocca.

Neue Pinakothek

neue pinakothek monaco

Come tutti i membri della sua casata, anche il Re Ludwig I aveva buon gusto per l’arte contemporanea del XIX secolo, e così accumulò come i suoi predecessori, molti oggetti di inestimabile valore appartenenti a quel periodo. Circa 400 dipinti del 1800 sono esposti nella Neue Pinakothek – la nuova pinacoteca – e scandiscono tutti i movimenti artistici influenti di quel secolo.

In questo museo visiterete artisti tedeschi come Caspar David Friedrich e Karl Friedrich Schinkel appartenenti alla corrente romantica, pittori realisti francesi come Delacroix e Courbet, e impressionisti come Degas, Cézanne, Monet, Gauguin e Renoir. Non mancano anche i capolavori di Goya, Rodin, Klimt, Munch e Turner. Per l’arte moderna, questo è uno dei più visitati musei di Monaco di Baviera.

Deutsches Museum, il museo della scienza e della tecnica più grande al mondo

museo della scienza e della tecnica monaco

Come l’Alte Pinakothek, il Museo della Scienza e della Tecnica potrebbe facilmente tenervi occupati per un giorno intero. Il museo della scienza e della tecnica si trova su un’isola nell’Isar – the Museumsinsel – e espone lo sviluppo della scienza e della tecnica in Germania. Quello che vi terrà incollati al più grande tra i musei di Monaco di Baviera è la grande varietà di settori trattati in questa struttura, che vanno dalla nanotecnologia alla riproduzione, dall’aerospaziale e dall’astronomia fino all’ingegneria idraulica. Se avete solo poche ore a disposizione, pianificate in anticipo quello che volete visitare e concentratevi solo su questo. Tutte le esposizioni del Deutsches Museum sono ben presentate e completamente interattive, invitando i vostri bambini a premere pulsanti, manovelle e leve.

Pinakothek der Moderne

pinakothek der moderne monaco

Anche se è conosciuto in città come come il dritte – in italiano “terzo” – dopo l’Alte e la Neue Pinakothek, il museo di arte moderna di Monaco è altrettanto bello. Come i suoi vicini nel Kunstreal, le gallerie del più moderno tra i musei di Monaco di Baviera sono rifornite di opere d’arte dai nomi più celebri degli ultimi 100 anni. La parte migliore è la mostra sull’espressionismo dei gruppi Brücke e Blaue Reiter, oltre ad artisti come Kirchner, Kandinsky, Klee, Franz Marc ed Emil Nolde. Nelle restanti gallerie incontrerai modernisti come Francis Bacon, Braque, Otto Dix, Picasso, Magritte, Max Ernst e Joan Miró. Dagli anni ’60 ad oggi invece, le gallerie del museo di arte moderna abbondano di opere di Sigmar Polke, Andy Warhol, David Hockney e Lucio Fontana, tra gli altri.

Lenbachhaus

lenbachhaus monaco di baviera

All’alba del XX secolo, Monaco ha avuto una scena artistica vibrante e influente quando le nuove idee del gruppo Blaue Reiter (il cavaliere azzurro) scioccarono le vecchie accademie. Molti artisti di spicco dell’epoca come Kandinsky, Franz Marc, Gabriele Münter e August Macke divennero membri di questo movimento e la Lenbachaus oggi, è ricca dei dipinti di questi grandi artisti. C’è anche una grande quantità di opere d’arte contemporanea di artisti come Gerhard Richter, Andy Warhol e Jenny Holzer. La Lenbachhaus prende il nome dal ritrattista Franz von Lenbach che commissionò l’edificio negli anni ottanta del XIX secolo. Ad oggi, questo edificio è la villa più bella tra i musei di Monaco di Baviera.

Museo Nazionale Bavarese

museo nazionale bavarese

Inaugurato dal Re Massimiliano II nel 1855, il Museo Nazionale Bavarese è un’altra attrazione culturale tra i musei di Monaco di Baviera che necessita di molto tempo per essere visitato completamente. Nel museo ci sono più di 40 stanze di oggetti decorativi, che risalgono dall’antichità fino all’Art Nouveau all’inizio del XX secolo. Qui ci sono armi, armature, porcellane, dipinti ad olio, strumenti musicali, mobili, orologi, vasellame e molto altro ancora. Le attrazioni principali sono la Bollert Collection, un tesoro del tardo gotico e del rinascimento oltre al set di figure in porcellana del Nymphenburg del modellista svizzero Franz Anton Buselli.

Museo BMW

museo bmw monaco di baviera

Karl Schwanzer, l’uomo che progettò il famoso quartier generale della BMW, disegnò anche i piani per l’avveniristico edificio del museo di fronte, spesso descritto come la “insalatiera”. L’edificio fu completato nel 1973 e le sue gallerie si ispirano liberamente alla spirale del Guggenheim. Al museo BMW gli showroom sono spaziosi e intuitivi, mentre si procede in un viaggio attraverso lo sviluppo tecnologico del marchio. Qui potrete trovare auto d’epoca, aerei, motociclette, turbine, motori e concept car stravaganti degli ultimi due decenni, il tutto accompagnato da informazioni multimediali. Sapevate che Elvis Presley possedeva anche una BMW? Bene, la sua auto è in mostra qui. Se vi interessano le automobili, tra tutti i musei di Monaco di baviera, non mancate di visitare il museo BMW.

BMW Welt

Dopo aver conosciuto meglio il passato della BMW, potete essere aggiornato con il presente nell’elegante hall espositiva della BMW Welt. In questa struttura si è liberi di entrare perché è semplicemente lo showroom della concessionaria automobilistica più spettacolare del mondo. La gente viene proprio qui a prendere la propria nuova BMW, che è uno spettacolo a sé stante quando l’auto viene sollevata dal loro ascensore in una sala di vetro. Qui potete dare un’occhiata da vicino a tutti i modelli BMW attualmente sul mercato, mettervi al volante dell’auto dei vostri sogni e persino prenotare un test drive. Se un qualsiasi modello ruba il vostro cuore, potete ordinarlo qui per poi farvelo consegnare in molte parti del mondo. Non mancano nemmeno i momenti dedicati ai souvenir e accessori BMW nel negozio apposito.

Gliptoteca di Monaco di Baviera

gliptoteca monaco baviera

Questo è il museo finale che vi consigliamo di visitare nel Kunstreal. In quasi tutte le altre città sarebbe una priorità che testimonia il volume elevato di arte e storia in questo quartiere, ma tra i tanti musei di Monaco di Baviera, viene collocato ad un gradino sotto il Deutsches Museum o alla vecchia pinacoteca. La Gliptoteca è un tempio neoclassico ordinato dal Re Ludovico I come deposito per la sua collezione di sculture greca e romana. L’edificio fu completato nel 1830, diventando così il più antico museo di Monaco. Ci sono oltre 1.000 anni di scultura all’interno, che coprono periodi arcaici, classici ed ellenistici, nonché l’impero romano. L’ellenistico Fauno di Barnerini è una di quelle opere da non perdere: la statua raffigura un fauno a grandezza naturale e scolpito intorno alla fine del II secolo aC. Dell’epoca romana c’è un assortimento di busti di imperatori come Augusto, Nerone, Caligola e Traiano, oltre agli uomini di stato come Silla e Gaio Mario.

Chiudi il menu