Haus der Kunst, la casa dell’arte ariana

haus der kunst monaco

La Haus der Kunst di Monaco di Baviera, in italiano “Casa dell’arte”, si trova nella zona meridionale del Giardino Inglese, sulla Prinzregenstrasse.

Questo museo che inizialmente si chiamava Haus der Deutschen Kunst (Casa dell’Arte Tedesca), fu fortemente voluto da Adolf Hitler al fine di utilizzarlo come strumento di propaganda per il Nazionalsocialismo, promuovendo arte e artisti di dubbio gusto, tutti fedeli alla causa nazista.

Storia della Haus der Kunst di Monaco

Esso fu costruito in stile neoclassico bavarese tra il 1934 ed il 1937 su progetto di Paul Ludwig Troost, l’architetto di punta del regime, al posto del leggendario palazzo di vetro.

La Haus der Kunst fu l’unica opera realizzata tra i musei di Monaco durante il periodo nazionalsocialista prima dell’inizio del conflitto bellico.

La struttura venne inaugurata nel 1937 con una mostra di arte di propaganda organizzata da Heinrich Hoffmann (il fotografo ufficiale del regime) e da Joseph Gobbels, il ministro della propaganda.

Il nome della mostra era tutto un programma – Große Deutsche Kunstausstellung – esposizione che fu successivamente dichiarata dai Nazismo come l’autentica arte tedesca.

Parallelamente a questa mostra, il giorno seguente alla inaugurazione della Haus der Kunst, in alcuni locali non lontani dalla Casa dell’arte tedesca fu organizzata la mostra dell’Arte Degenerata – Entartete Kunst – una mostra che intendeva deridere e diffamare tutti quegli artisti non allineati con la filosofia del Nazismo come Marc Chagall, Otto Dix e Wassily Kandinsky solo per citarne alcuni.

L’ironia della sorte volle che questa seconda mostra surclassò per numero di visitatori, l’esposizione sulla autentica arte tedesca.

Booking.com

Dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, con la caduta del regime e con la morte di Adolf Hitler, il museo fu occupato dagli americani e denominato “P1”, prendendo il nome dall’abbreviazione del suo indirizzo.

Dal 1950, il museo ospita importanti retrospettive sulle opere dei grandi maestri dell’arte moderna, una specie di rivincita contro i fantasmi del passato.

Dal 1983 l’Haus der Kunst ospita anche la discoteca P1, una delle più famose e rinomate discoteche di Monaco di Baviera.

Sempre sulla Prinzregentstrasse, se vi rimane del tempo, potete anche visitare il Museo Nazionale Bavarese e il monumento dell’Angelo della Pace.

Come arrivare al museo Haus der Kunst

Previous Post
Next Post