La Neue Pinakothek di Monaco di Baviera è un’edificio che si trova di fronte alla Alte Pinakothek e va a completare la notevole offerta artistica presentata dalla città.

La pinacoteca mostra una serie di sculture e dipinti di artisti europei che hanno fatto la storia dell’arte tra il XVIII ed il XX secolo.

La sua ricca collezione va dal Classicismo all’Art Nouveau, dal Simbolismo all’Impressionismo francese.

Ampio spazio è stato dato anche ai movimenti pittorici tedeschi che spaziano dal Romanticismo fino allo Jugendstil.

Cosa vedere alla Neue Pinakothek di Monaco

È piacevole lasciarsi conquistare dai paesaggi simbolici di Caspar David Friedrich, dalle idilliache scene di provincia di Spietzweg o dai solenni quadri dedicati all’antica Grecia di Carl Rottmann, uno dei migliori pittori di corte di Ludwig I.

Alla Neue Pinakothek la scelta è davvero molto ampia: paesaggisti, ritrattisti, artisti un tempo osannati ed oggi confinati nell’oblio, geni incompresi nelle loro epoche celebrati oggi come vanguardisti della pittura moderna e tanto altro ancora.

Nelle ventidue sale che formano la nuova pinacoteca, artisti come Delacroix, Goya, Monet, Manet, Cézanne, Klimt, Munch, Gauguin e Van Gogh hanno decisivamente conferito alla collezione un rango mondiale.

Come tanti altri musei di Monaco di Baviera, anche la Neue Pinakothek fu costruita per volere di Ludwig I con l’intento di rendere accessibile alle masse la sua collezione di opere di arte contemporanea dell’epoca.

Questo fu l’ultimo ed il più originale progetto museale del regnante perché fino a quel momento, e parliamo del 1853, non esisteva al mondo nessuna galleria specializzata in arte contemporanea.

Purtroppo durante la Seconda Guerra Mondiale, precisamente nel 1944, la Neue Pinakothek fu seriamente danneggiata dai bombardamenti, tuttavia le opere furono messe in precedenza in salvo e trasportate in luoghi più sicuri.

I danni furono così estesi che l’amministrazione comunale decise di demolirla nel 1949.

A metà degli anni ’60 fu istituito il concorso per la ricostruzione della nuova pinacoteca e l’edificio, così come la conosciamo oggi, fu inaugurata nel 1981.

Esso fu progettato da Alexander von Branca è fatto di cemento rivestito in pietra arenania.

Anche se la struttura esteriormente non entusiasma, all’interno della Neue Pinakothek i giochi di luce profusi dalla illuminazione sono di grande effetto ed alcuni visitatori sostengono che di per sé valgono la visita.

Spostandovi poi di sala in sala, non perdetevi l’occasione di ammirare non solo i quadri ma anche le sculture dei vari Canova, Rodin, Thorwaldsen e Maillol.

Con la Glyptothek, la Alte Pinakothek e la Neue Pinakothek, Ludwig I aveva reso possibile un suo sogno che conservava fin da quando era ragazzo: mostrare l’arte dell’antichità nel presente di Monaco di Baviera.

Come arrivare alla Nuova Pinacoteca di Monaco

Per arrivare alla Neue Pinakothek: U2 fermata Königsplatz – Tram 27, Bus 100 fermata Pinakotheken – U3, U6 fermata Universität – Bus 154 fermata Schellingstrasse.

POTREBBE INTERESSARTI

bmw welt monaco di baviera

Museo della BMW

Il Museo BMW è una delle principali attrazioni turistiche della capitale bavarese. Anche il BMW Welt adiacente, lo store dove sono esposte le ultime BMW, è molto apprezzato dai visitatori di tutte le età. L'intera area, che comprende anche l'Olympiapark, è molto adatta alle famiglie e facilmente raggiungibile con l'efficiente metropolitana cittadina.

deutsches museum museo scienza e tecnica monaco

Deutsches Museum

Il Museo della Scienza di Monaco, in tedesco “Deutsches Museum”, rappresenta una tappa obbligatoria per coloro che visitano la città per la prima volta essendo il museo della scienza e tecnica più grande del mondo.

Chiudi il menu