Sendlinger Tor, a Monaco di Baviera, è una antica porta medievale di collocata a sud del centro storico della città.

Nei secoli passati questo era uno degli ingressi delle fortificazioni cittadine; oggi delle porte monumentali, ne rimangono oltre a questa, altri due esemplari: Isartor, la porta dell’Isar e Karlstor, la porta antistante Karlsplatz o, come la chiamano tutti, Stachus.

Storia della Sendlinger Tor

La costruzione di Sendlinger Tor fu eseguita nel 1308 per volere di Ludovico il Bavaro, il quale fece erigere anche una seconda cinta muraria per rinforzare le difese della città ed aggiungere quattro nuove porte di accesso, una delle quali era proprio la porta in questione.

Inizialmente, la porta era dominata da un’unica torre difensiva, tipica dell’architettura militare bavarese dell’epoca.

Nel 1420 vennero affiancare alla porta, due robuste torri medioevali per scopi difensivi.

Nel 1808 la torre centrale della porta fu demolita (non furono mai chiariti del tutto i motivi) e, nel 1906, avvenne l’ultima definitiva modifica che ha dato l’aspetto all’ingresso monumentale così come lo conosciamo oggi: gli originali tre archi che componevano l’antica Sendlinger Tor, furono trasformati in un unico grande arco.

Questa porta medioevale segnava l’ingresso alla parte meridionale del centro storico, quello che partendo dalla Sendlingerstrasse e proseguendo attraverso la Rosenstrasse portava al vecchio municipio di Marienplatz.

Oggi attraversare la porta medievale e percorrere la strada che porta il suo nome vuol dire passeggiare in una via dai negozi alternativi ed eccentrici oltre ai ristorantini e birrerie tipiche.

Foto: timetravellerphoto/instagram

Chiudi il menu