Una meta turistica molto gettonata nelle vicinanze di Monaco di Baviera è il lago di Starnberg, noto anche come Starnbergersee. Dal noto capoluogo tedesco dista infatti solo mezz’ora, circa 20 km, in direzione sud.

Per quanto riguarda i laghi della Baviera, il lago di Starnberg è secondo per volume solo al lago di Costanza, mentre rappresenta il quinto lago più grande di tutta la Germania.

La sua bellezza fa sì che ogni anno moltissimi turisti lo visitino in ogni sua parte, ritagliandosi momenti di relax, gite e divertimento.

La scoperta di questo lago è un susseguirsi di avventure, scandendo il tempo con sport e attività da poter praticare lungo le sue sponde.

Chi ama fare lunghe passeggiate può esplorare gli stupendi paesaggi e i meravigliosi panorami che il lago di Starnberg offre, grazie alle montagne da cui è circondato.

Il modo migliore per poterlo visitare totalmente consiste nel farsi una tranquilla gita in battello, scendendo ad ogni singola fermata per non perdersi nulla di questo luogo incantato.

Va tenuto presente comunque che la traversata in battello sarà possibile solo durante la bella stagione e, nello specifico, nel periodo compreso tra aprile e ottobre.

Il lago è particolarmente indicato per qualsiasi sport d’acqua. Non solo gite in barca quindi, ma anche la pesca può essere una piacevole attività da praticare per chi è appassionato, grazie alla notevole profondità del lago stesso, che nel suo punto più profondo raggiunge i 127m.

Inoltre, si può percorrere in bicicletta un tragitto di ben 46km lungo le splendide sponde del lago o rilassarsi in una delle spiaggette che si incontrano qua e là.

Il lago di Starnberg è noto soprattutto per essere anche il “lago dei vip”, data l’alta concentrazione di lussuose ville che ospitano esponenti del jet-set tedesco, della politica, del cinema, oltre ad appartenenti delle più prestigiose famiglie aristocratiche.

Ma è anche famoso per un fatto storico del 1886 rimasto oscuro: la morte del re Ludwig II, il cui corpo fu ritrovato morto nelle acque del lago in circostanze sospette.

Cosa vedere al lago di Starnberg

Molte sono le attrazioni del lago di Starnberg, grazie anche alle interessanti testimonianze storiche, architettoniche e artistiche che offre.

Nel punto più a nord del lago è possibile visitare la città di Starnberg, che ha dato il nome al lago stesso. Da vecchio villaggio di pescatori, negli anni, si è trasformata in località turistica soprattutto per l’élite di Monaco.

Altra località che merita una tappa è Berg, uno dei più bei borghi medioevali della zona. Il punto di interesse principale di questo paese è il suo castello, residenza estiva di Ludwig II, dove trascorse gli ultimi giorni della sua vita.

Una croce nel lago ricorda il tragico ritrovamento del corpo del re, morto forse suicida, nel punto esatto dove fu rinvenuto. Una cappella votiva è stata costruita sul luogo a scopo commemorativo.

A Berg è possibile anche ammirare la Torre di Bismarck dello scultore Theodor Fischer.

Possenhofer è un altro luogo incantato meritevole di attenzione. Qui troviamo il famoso castello dove la futura imperatrice d’Austria, Sissi, trascorreva le sue vacanze estive da bambina.

Tra l’altro, nella stazione di Possenhofen, è anche allestito un piccolo museo in suo onore. Dalla stazione al castello ci si può dilettare in una piacevole passeggiata di circa 10 minuti lungo la “strada di Elisabetta”.

Sulle sponde del lago di Starnberg possiamo anche visitare Tutzing. Qui nel 1904 venne stabilita la casa madre della congregazione delle Benedettine missionarie, chiamate proprio “Tutzing”.

Non molto distante, potete visitare anche il monastero di Andechs, un luogo davvero suggestivo grazie anche alla sua speciale posizione sul Sacro Monte. Un vero luogo di spiritualità, ma anche località che attira molti turisti per il birrificio che produce un’ottima birra locale.

Tappa dovuta è poi Bernried, dimora del Kloster dell’ordine degli agostiniani. A Bernried è molto interessante il Buchheim Museum, moderna struttura che accoglie le opere dell’artista Lothar- Gunter Buchheim, diventate famose in tutto il mondo.

Ad aggiungersi all’elenco delle attrazioni da non perdere vi è anche il castello di Ammerland, nell’omonima località che si affaccia sempre sul lago di Starnberg.

Nel bel mezzo del lago invece, troviamo inoltre uno stupendo isolotto, Roseninsel (l’isola delle rose) dove è impensabile non farci una capatina.

Roseninsel

È l’unica isola del lago di Stransberg ed è raggiungibile solo attraverso un piccolo battello.

Qui si erge un delizioso villino del re Ludwig II, cui lo stesso era molto legato e dove vi ospitava spesso la cugina Sissi e il musicista Wagner.

Dal piccolo imbarcadero dove si attracca, si sale verso il Casino (così si chiama la villa), immerso nella natura, e con accanto un magnifico roseto, da cui prese il nome l’isola.

Buchheim Museum

Aperto nel 2001, il Buchheim Museum si trova in una posizione suggestiva sulla riva del lago di Stransberg, a nord di Bernried.

Circondato da un grande parco, è famoso anche come “Museo della fantasia”, a sottolineare come non sia solo un museo d’arte.

La collezione espressionista di Buchheim è dominante, ma si possono ammirare anche opere varie che spaziano dall’architettura, all’arte, alla natura oltre a svariati oggetti raccolti dallo stesso Buchheim nei suoi viaggi in giro per il mondo.

Castello di Berg

Ludwig II di Baviera usava il castello di Berg come residenza estiva, tornandoci puntualmente ogni anno. Dopo la sua sospetta morte nel 1886, il castello divenne un museo, e fu perfino dichiarato un monumento dal significato non solo storico ma anche culturale.

Castello di Possenhofen

Incantevole è anche il castello di Possenhofer, situato sulla riva occidentale del lago di Starnberg.

Nel 1834 divenne di proprietà del duca di Baviera, padre di Elisabetta d’Austria (conosciuta e amata col nome Sissi). Si trattava della loro residenza estiva.

Attualmente è di proprietà privata ed è possibile visitarlo solo dall’esterno. Inoltre molte zone del parco circostante oggi sono bellissime aree balneari di relax, chiamate “Paradies”.

Cappella votiva di St. Ludwig

In stile romanico-bizantino, nei pressi di Berg, la cappella votiva di St. Ludwig è una cappella costruita in memoria della morte del re Ludovico II di Baviera, trovato morto nel lago di Starnberg insieme al suo dottore psichiatra che lo doveva sorvegliare.

Immersa nel bosco e situata di fronte alla Roseninsel merita sicuramente una visita.

Come arrivare al lago Starnberg

Se state pensando di visitare il lago Starnberg e tutti gli stupendi luoghi che lo circondano, sappiate che questo luogo è facilmente raggiungibile da Monaco di Baviera prendendo la linea metropolitana S6, direzione Tutzing e scendendo alla fermata Starnberg. La stazione è a soli 4 minuti dal lago.

Se invece volete usare l’auto, sempre da Monaco, è possibile prendere l’autostrada A-95 Monaco – Garmisch, uscite Münsing e Seeshaupt, e in circa mezz’ora arriverete a destinazione.

Chiudi il menu