Il Viktualienmarkt, il mercato di Monaco di Baviera, costituisce un percorso del gusto e dei sapori locali a due passi dalla piazza principale di Monaco di Baviera, la più caratteristica piazza del capoluogo bavarese.

In questo vero e proprio paradiso per i buongustai potrete trovare tutti quei prodotti tipici della Baviera pronti a soddisfare anche i palati più esigenti: frutta e verdura fresche, formaggi, prosciutti, marmellate, tartufi e funghi pronti ad allietare le vostre spensierate giornate alla scoperta della città.

Storia del Viktualienmarkt

Il Viktualienmarkt, uno dei mercati gastronomici più belli di tutta la regione, ha una storia antica: originariamente esso si svolgeva a Marienplatz, nel cuore della città, ma a un certo punto la sua fama e le sue dimensioni si svilupparono talmente tanto che nel 1807 fu necessario spostarlo accanto alla Heilig Geist Kirche, in una piazza adiacente molto più grande, luogo in cui ancora oggi si trova.

Attualmente il mercato si estende su una superficie di 10.000 mq ed è composto da sette sezioni con ben 140 bancarelle (tutte rigorosamente di color verde scuro) che offrono ai curiosi mercanzie di ogni genere. Esso inoltre è uno dei pochi mercati cittadini insieme al Wienermarkt (Haidhausen) e all‘Elisabethmarkt (Schwabing) ad essere aperto dal Lunedì al Sabato. Gli altri mercati rionali della città invece si svolgono solo una volta alla settimana.

Le fontane del mercato di Monaco

fontana del viktualienmarkt, il mercato di monaco di baviera

Passeggiando tra i chioschi e le bancarelle degli ambulanti del Viktualienmarkt ci si può imbattere in alcune graziose fontanelle installate a ricordo dei più amati esponenti del cinema e del teatro della Baviera come Karl Valentin (il Chaplin bavarese), Liesl Karlstadt, Roider Jackl, Ida Schumacher, Elise Aulinger e Weiß Ferdl. Queste fontanelle/statue furono aggiunte solo negli anni ’50, gli anni della ricostruzione post bellica.

Biergarten del Viktualienmarkt

Nella piazza del Viktualienmarkt si trova anche un giardino della birra vicino al Maibaum, il colorato albero del 1 Maggio; molti visitatori del mercato approfittano di questo posto per effettuare una sosta dove mangiare qualcosa di buono appena comprato al mercato di fronte ad un buon boccale di birra bavarese.

Qui sono servite a rotazione le principali birre di Monaco di Baviera. Una targa in legno esposta con il simbolo della birra appena spillata saprà illuminarvi sulla birra del momento.

A poca distanza da qui inoltre si trova lo Schrannenhalle, un ex deposito del grano ristrutturato completamente nel 2005. Qui i turisti avranno modo di apprezzare una struttura di vetro, ferro e legno che si estende per circa 400 metri dentro la quale ci sono ulteriori negozietti tipici, bar, caffè e ristorantini oltre a mostre d’arte itineranti.

Come arrivare al Viktualienmarkt

Per arrivare al Viktualienmarkt, basta prendere una qualsiasi u-bahn o s-bahn con fermata a Marienplatz. Dalla piazza, basta proseguire a piedi seguendo le indicazioni.

ATTRAZIONI VICINO AL VIKTUALIENMARKT

heilig geist kirche monaco

Heilig Geist Kirche

La Chiesa dello Spirito Santo, in tedesco Heilig Geist Kirche, è uno degli edifici storici più antichi di Monaco di Baviera. Situata nel centro storico, tra Marienplatz ed il Viktualienmarkt, l’antico mercato degli agricoltori, sorge sull’area in cui un tempo esisteva un ospedale (di Santo Spirito) e un alloggio per i pellegrini.

peterskirche monaco di baviera

Peterskirche

La Peterskirche di Monaco di Baviera è la chiesa più antica del capoluogo bavarese. Essa si trova sulla “Petersbergl”, una piccola collina nel centro storico, tra Marienplatz e Rindermarkt. La chiesa di San Pietro fu consacrata nel 1190 dal vescovo Ottone II di Frisinga. In passato questa enorme struttura faceva parte del monastero che in seguito dette il nome alla città.

stadtmuseum di monaco di baviera

Münchner Stadtmuseum

Lo Stadtmuseum di Monaco di Baviera – il museo civico della città – è uno dei luoghi che rappresenta al meglio la storia del capoluogo bavarese. Al suo interno, tra esposizioni permanenti e mostre temporanee, attraverso tutta una serie di oggetti che vanno dalla fotografia, dai documenti antichi fino ai modellini di legno, possiamo percorrere la storia della città dai suoi albori fino ai giorni nostri.

Chiudi il menu